Umami

Mentre si discetta di cuochi che scrivono ai cuochi del futuro, mi viene in mente -stando molto con i piedi per terra- le visite fatte in Alsazia in una torrida settimana di agosto.

Di tre “importanti” ristoranti quello che mi viene da raccontare con più entusiasmo è il meno importante. Nel senso che è meno blasonato e meno stellato. E’ l’Umami di Strasburgo, ristorantino di pochi coperti e dalla formula efficace e semplificata: solo sei piatti in carta. Due entrate, due portate principali, due dessert. Le formule vanno dal piatto+dessert a 37euro fino all’assaggio di tutti e sei i piatti in piccole portate, a 60euro. Volendo ci sono i vini in abbinamento al calice, dai 7 ai 20euro per il menu più grande. Cucina di mercato, attenzione ai prodotti e alla stagionalità (ma allora non ci pensano solo i cuochi di Lima…) e sapori netti e convincenti.

Risultato? Nei risultati blasonati il cliente medio è uno straniero di 65anni che si compiace dell’esclusività dell’esperienza, da Umami i sei/sette tavoli erano popolati da giovani e giovanissimi che scherzavano, prendevano tutto poco sul serio e si divertivano un mondo.

  1. Uno stranieri di 65 anni… e allora? :-))

  2. Ma una formula così “ristretta”…soli 6 piatti in carta in Italia avrebbe successo?
    Ci sono state esperienze vincenti di questo tipo?
    Immagino già i commenti di clienti ignari in un locale con un’offerta minima!!!
    Raffaele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 94 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: